Messico: catturato nuovamente "El Chapo"

A sei mesi dalla sua rocambolesca evasione da un carcere di massima sicurezza, le autorità del Messico hanno ricatturato il latitante Joaquin ‘El Chapo’ Guzman (nella foto sopra), re del narcotraffico in Messico. Lo ha annunciato il presidente messicano Enrique Peña Nieto.

Le immagini video della fuga di “El Chapo” mettono in ridicolo il Messico

“Missione compiuta: lo abbiamo preso”, questo il messaggio del presidente Peña Nieto su Twitter. “El Chapo”, capo del Cartello di Sinaloa, uno dei più sanguinari del Paese, l’11 luglio 2015 era scappato dalla galera “Penal del Altiplano” dove era rinchiuso dal febbraio del 2014 grazie a un tunnel scavato da alcuni complici.

Nelle reti sociali circola la “presunta” prima immagine dopo l’arresto avvenuto venerdì a Los Mochis, Sinaloa. Successivamente è stata pubblicata anche una ulteriore foto de El Chapo. Il tema è diventato di tendenza in america latina, dove non mancano certamente i primi memes come questo, dove si avvisa che sono iniziati i preparativi per la terza fuga de El Chapo.

Dopo la diffusione della notizia della cattura del capo del cartello della droga di Sinaloa, Los Mochis, due dei suoi nove figli, Ivan Guzman Salazar “El Chapito” e Alfredo Guzman Salazar, hanno espresso la loro rabbia attraverso i presunti loro account ufficiali di Twitter con i quali hanno minacciato il governo messicano.

Valentina ContiEsteriTopEl Chapo,Fuga El Chapo,Messico
A sei mesi dalla sua rocambolesca evasione da un carcere di massima sicurezza, le autorità del Messico hanno ricatturato il latitante Joaquin 'El Chapo' Guzman (nella foto sopra), re del narcotraffico in Messico. Lo ha annunciato il presidente messicano Enrique Peña Nieto. //postbreve.com/video-fuga-el-chapo-prigione-messico-1430.html 'Missione compiuta: lo abbiamo preso', questo il messaggio...