Malpensa, aumento inquinamento atmosferico causato dagli aerei.

Nei capoluoghi lombardi delle province di Milano, Como, e in particolare a Varese è stato rilevato un notevole incremento dell’inquinamento fonico e si teme anche per quello atmosferico. Lo scalo varesino “Milano Malpensa“, come noto, gestirà per i prossimi tre mesi i voli da e per Linate, chiuso per un’importante ristrutturazione. Tradotto in cifre si stima una crescita del 30% di decolli e atterraggi in un unico aeroporto, con già un incremento nella prima settimana di 600 mila passeggeri. Nel 1999 gli ambientalisti avevano manifestato contro l’inquinamento da traffico aereo, dove l’allargamento del corridoio delle rotte di avvicinamento proprio a Malpensa aveva provocato un aumento dell’impatto fonico. Tuttavia, ogni tentativo di evitare queste problematiche ambientali, a quanto pare, è risultato vano. Una lotta, per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che oggi torna d’attualità più che mai, sui rischi in tutta la Lombardia occidentale dell’inquinamento atmosferico causato dagli aerei.

Valentina ContiCronacaTopAerei,Inquinamento,Inquinamento acustico,Malpensa,Milano Linate,Milano Malpensa
Nei capoluoghi lombardi delle province di Milano, Como, e in particolare a Varese è stato rilevato un notevole incremento dell'inquinamento fonico e si teme anche per quello atmosferico. Lo scalo varesino 'Milano Malpensa', come noto, gestirà per i prossimi tre mesi i voli da e per Linate, chiuso per...