Mahindra compra Pininfarina, l'espansione dell'India continua

Con una operazione da 150 milioni di euro, il gruppo indiano Mahindra ha acquistato tutte le azioni ordinarie Pininfarina detenute da Pincar per 1,10 euro ad azione. A breve verrà lanciata un’Opa. Entro il 2016 verranno investiti altri 20 milioni di euro con un aumento di capitale. Paolo Pininfarina: “Diventiamo più globali che mai, ma resta nostro Dna”. Intanto il titolo borsistico crolla. Dalle auto alla moda e il Made in Italy diventa straniero: secondo uno studio Eurispes, Pininfarina, Ducati, Krizia, sono tra gli oltre 430 marchi italiani che hanno cambiato bandiera.

Il commento del presidente Pininfarina. “L’azienda resta in Italia. L’azienda resta in Italia, restano le maestranze, resta il management. Resta il dna Pininfarina. Questa operazione ci permette di pensare al futuro. È un giorno importante che voglio dedicare alla mia famiglia. Sono sicuro che sia la cosa giusta, che mio nonno, mio padre e mio fratello sono con me e pensano che stia facendo la cosa giusta”.

Il commento del CEO di Mahindra, Cp Gurnani. “La faremo crescere in Italia. Per noi è una giornata importantissima, abbiamo l’onore di iniziare una collaborazione con la leggendaria famiglia Pininfarina. Contribuiremo a farla crescere in Italia e in Europa, azienda e marchio resteranno in Italia. L’azienda resterà quotata a Milano e sarà una collaborazione di successo”.

Federica SantoniEconomiaBorsa,India,Made in Italy,Mahindra,Pininfarina
Con una operazione da 150 milioni di euro, il gruppo indiano Mahindra ha acquistato tutte le azioni ordinarie Pininfarina detenute da Pincar per 1,10 euro ad azione. A breve verrà lanciata un'Opa. Entro il 2016 verranno investiti altri 20 milioni di euro con un aumento di capitale. Paolo Pininfarina:...