Farmaci oppioidi, condannata Johnson & Johnson (J&J) a pagare un nuovo Maxi Risarcimento.

La multinazionale Johnson & Johnson è stata condannata da un tribunale dell’Oklahoma negli Stati Uniti a pagare 572 milioni di dollari a titolo di risarcimento dopo averla giudicata colpevole per il consumo eccessivo di oppioidi da prescrizione con effetti negativi comprovati dal 1990. Lo Stato americano aveva chiesto 17,5 miliardi di dollari di multa e risarcimenti all’azienda, che dal canto suo si è dichiarata non colpevole e ha ribadito di aver agito solo per il bene dei pazienti.

La decisione giudiziaria è considerata storica poiché è la prima in cui un’istanza di questa natura trova un’azienda colpevole di tale causa. La decisione è stata presa dal giudice Thad Balkman, il quale ha affermato che “la crisi degli oppioidi ha devastato lo stato dell’Oklahoma e deve essere fermata immediatamente”, alludendo a cause legali simili che sono state presentate in altri 40 stati.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})

Il giudice Balkman ha affermato che i pubblici ministeri sono riusciti a dimostrare che la multinazionale Johnson & Johnson ha contribuito al “danno pubblico” con la sua ingannevole promozione di antidolorifici da prescrizione altamente avvincenti.

La procura aveva originariamente fatto causa a due altre società (Purdue Pharma e Teva Pharmaceuticals) che si sono concluse con accordi per risarcimenti rispettivamente di 270 e 85 milioni di dollari, nel 2017.

Johnson & Johnson (J&J), forse il più grande produttore al mondo di prodotti sanitari già al centro di critiche per alcuni prodotti a rischio di cancro come il borotalco, questa volta è stata condannata di aver contribuito ad innescare una vera e propria crisi di dipendenze da oppiacei ed eroina, che negli Stati Uniti ha causato 70 mila morti nel 2017.

Valentina ContiEsteriTopAntidolorifico,Farmaci,Johnson & Johnson,Oppiacei,Scandalo
La multinazionale Johnson & Johnson è stata condannata da un tribunale dell'Oklahoma negli Stati Uniti a pagare 572 milioni di dollari a titolo di risarcimento dopo averla giudicata colpevole per il consumo eccessivo di oppioidi da prescrizione con effetti negativi comprovati dal 1990. Lo Stato americano aveva chiesto 17,5...