Facebook Snapchat e Twitter con il limite di età a 16 anni

Facebook potrebbe presto essere vietato ai minori dei 16 anni. L’Unione europea vuole elevare il limite di età nell’uso del più famoso social network del mondo. Il tema del diritto alla privacy resta uno dei punti centrali dello scontro tra Europa e Facebook, e a ruota tutti gli altri social. È in discussione in queste ore a Bruxelles, su proposta presentata da Jan Albrecht, parlamentare del partito tedesco dei Verdi, una nuova disposizione europea che potrebbe presto vietare ai ragazzi sotto i 16 anni l’accesso ai social network. Salvo consenso dei genitori. I principali destinatari di questo provvedimento i social più famosi: Google+, Facebook, Twitter e Snapchat.

In Europa come negli Stati Uniti, il limite di età è attualmente impostato su più piattaforme a 13 anni. Tuttavia su questo lato dell’Atlantico non c’è una legge in materia che fa testo ufficiale e ogni Stato membro è libero di optare per la età sociale di sua scelta. Per le istituzioni europee il limbo giuridico è chiaramente inammissibile. Bruxelles ha dato la possibilità ai ventotto Paesi membri di recepire l’emendamento alle nuove norme sulla protezione dei dati personali entro due anni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale che avverrà a gennaio 2016.

Tuttavia, permangono diversi dubbi e ostacoli: come far rispettare tale normativa? Come verificare la procedura di consenso dei genitori? Ciò che gli adolescenti di 16 anni hanno già registrato? Infine, come prevenire la bugia degli adolescenti che dicono sulla loro età quanto è vietato? Il testo finale in ogni caso è previsto entro l’anno 2016 e per Facebook questa procedura è troppo stringente.

Antonio VivesTechTopAccount,Età,Europa,Facebook,Limite
Facebook potrebbe presto essere vietato ai minori dei 16 anni. L'Unione europea vuole elevare il limite di età nell'uso del più famoso social network del mondo. Il tema del diritto alla privacy resta uno dei punti centrali dello scontro tra Europa e Facebook, e a ruota tutti gli altri...