Australia riceve 12 mila profughi siriani e invia bombardieri in Siria.

Il governo conservatore dell’Australia ha deciso di accogliere 12 mila profughi siriani di minoranze perseguitate. Un dato che si aggiunge alla quota umanitaria annuale di 13750 richiedenti asilo. Il governo australiano fornirà inoltre aiuti finanziari aggiuntivi di 44 milioni di dollari australiani (circa 28,6 milioni di euro con il cambio di oggi) per aiutare organizzazioni internazionali nell’affrontare la crisi dei profughi siriani. Nelle preferenze del governo di Sydney i profughi cristiani, compresi maroniti, yazidi e drusi, mentre non sono graditi i musulmani.

Il primo ministro australiano, Tony Abbott, ha confermato che il suo paese comincerà a inviare i suoi bombardieri contro lo Stato Islamico in Siria, ampliando in questo modo il territorio degli attacchi, visto che fino a oggi questi erano circostanziali al solo Irak.

Valentina ContiEsteriTopAustralia,Profughi,Siria,Tony Abbott
Il governo conservatore dell'Australia ha deciso di accogliere 12 mila profughi siriani di minoranze perseguitate. Un dato che si aggiunge alla quota umanitaria annuale di 13750 richiedenti asilo. Il governo australiano fornirà inoltre aiuti finanziari aggiuntivi di 44 milioni di dollari australiani (circa 28,6 milioni di euro con il...