Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori, degli utenti e dei cittadini, componente Cncu, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento per verificare quali e di chi siano le responsabilità del crollo dei calcinacci del soffitto di un’aula al primo piano della scuola elementare Don Bosco, in via della Grazia a Favara, in provincia di Agrigento. Il crollo avvenuto lo scorso venerdì 9 ottobre ha messo a rischio l’incolumità di uno studente disabile e della sua insegnante di sostegno. “Come testimoniato dalla tv locale Tvs Favara, già da tempo la scuola Don Bosco denunciava dei problemi all’edificio” ha dichiarato il presidente Aldo Perrotta.”Per tanto l’Asso-consum chiede di appurare se i lavori precedenti effettuati siano stati fatti a regola d’arte e secondo il capitolato d’appalto”.

Asso-consum

Potete contattare l’Associazione per la difesa dei consumatori degli utenti e dei cittadini, nella sua sede nazionale in via Lombardia, 30 – 00187 Roma. Telefono 06 97 61 19 16. FAX 06 97 61 20 46. Indirizzo email assoconsum.ufficiostampa@gmail.com.

Federica SantoniCronacaAgrigento,Asso-consum,Bambino disabile,Crollo Calcinacci,Maestra di sostegno,Scuola
Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori, degli utenti e dei cittadini, componente Cncu, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento per verificare quali e di chi siano le responsabilità del crollo dei calcinacci del soffitto di un’aula al primo piano della scuola elementare Don Bosco,...