Sindaco di Roma Marino ipotizza licenziamenti dei vigili urbani

ROMA – E’ un vero torrente in piena lo scandalo dei vigili urbani in malattia a San Silvestro Capodanno. L’Inps si e’ detta pronta a garantire tutti i necessari controlli sui dipendenti pubblici che si assentano dal lavoro per malattia. E’ la dichiarazione dell’istituto in riposta all’ipotesi di affidare all’Inps i controlli attualmente in capo alle Asl. A quanto pare l’Inps e’ pronto ad assumere i controlli sulle malattie nel Pubblico impiego con una spesa pari alla metà di quella impiegata dalle strutture sanitarie.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
Un’analisi della commissione Affari sociali della Camera ha ipotizzato lo spostamento del servizio con costi ridotti da 70 a 35 mln.

Nel frattempo, il sindaco di Roma, Marino, non ha escluso possibili licenziamenti dei vigili dopo che 8 caschi bianchi su 10 sono stati assenti per malattia a Capodanno: “Non lo escludo. Certamente però in questo momento non posso fare un’affermazione di questo tipo perché bisogna con severità, ma non con astio e risentimento, controllare esattamente quello che è accaduto”. Le parole del sindaco di Roma sono state diffuse da Rai News24: “Con una percentuale che si avvicina al 90%, credo sia difficile immaginare che sia causuale. Credo che questo umili il corpo della Polizia locale”.

Valentina ContiCronacaInps,Roma,Vigili Urbani
ROMA - E' un vero torrente in piena lo scandalo dei vigili urbani in malattia a San Silvestro Capodanno. L'Inps si e' detta pronta a garantire tutti i necessari controlli sui dipendenti pubblici che si assentano dal lavoro per malattia. E' la dichiarazione dell'istituto in riposta all'ipotesi di affidare...