Sindaco di Roma Marino ipotizza licenziamenti dei vigili urbani

ROMA – E’ un vero torrente in piena lo scandalo dei vigili urbani in malattia a San Silvestro Capodanno. L’Inps si e’ detta pronta a garantire tutti i necessari controlli sui dipendenti pubblici che si assentano dal lavoro per malattia.

E’ la dichiarazione dell’istituto in riposta all’ipotesi di affidare all’Inps i controlli attualmente in capo alle Asl. A quanto pare l’Inps e’ pronto ad assumere i controlli sulle malattie nel Pubblico impiego con una spesa pari alla metà di quella impiegata dalle strutture sanitarie. Un’analisi della commissione Affari sociali della Camera ha ipotizzato lo spostamento del servizio con costi ridotti da 70 a 35 mln.

Nel frattempo, il sindaco di Roma, Marino, non ha escluso possibili licenziamenti dei vigili dopo che 8 caschi bianchi su 10 sono stati assenti per malattia a Capodanno: “Non lo escludo. Certamente però in questo momento non posso fare un’affermazione di questo tipo perché bisogna con severità, ma non con astio e risentimento, controllare esattamente quello che è accaduto”. Le parole del sindaco di Roma sono state diffuse da Rai News24: “Con una percentuale che si avvicina al 90%, credo sia difficile immaginare che sia causuale. Credo che questo umili il corpo della Polizia locale”.

Valentina ContiCronacaInps,Roma,Vigili Urbani
ROMA - E' un vero torrente in piena lo scandalo dei vigili urbani in malattia a San Silvestro Capodanno. L'Inps si e' detta pronta a garantire tutti i necessari controlli sui dipendenti pubblici che si assentano dal lavoro per malattia. E' la dichiarazione dell'istituto in riposta all'ipotesi di affidare...