Alieni sulla Luna? Scienziati scoprono Ossigeno sul satellite

Un vero e proprio “furto dello spazio” quello attuato dalla Luna nei confronti della Terra che comunque non deve far preoccupare. Il “furto” di ossigeno è solo di 90 tonnellate su un totale di circa 5 quadrilioni di tonnellate a nostra disposizione.

La Luna è sicuramente uno degli oggetti celesti più misteriosi all’interno del nostro sistema solare. In realtà, Robin Brett, uno scienziato della NASA ha dichiarato:

“Sembra più facile spiegare la non esistenza della Luna che la sua esistenza”.

Una frase diventato ormai un mito tra i ricercatori della verità oltre la scienza ufficiale. Miti, leggende come quella della Luna astronave, basi segrete aliene (e secondo alcuni a queso servirebbe l’ossigeno trovato sulla Luna) , avamposto extraterrestre, fino a teorie del complotto circondando il nostro satellite che è diverso da qualsiasi altro satellite scoperto nell’universo conosciuto. I ricercatori sanno che la Luna è vecchia di 4,6 miliardi di anni e che solleva un sacco di questiti. Ciò significa che la luna è più vecchia della Terra di circa 800 mila anni secondo gli scienziati.

C’è anche qualcosa sulla Luna che non dovrebbe essere lì. Ci sono alcune rocce lunari che sono state trovate che contengono dieci volte di più del titanio presente nelle rocce sul nostro pianeta. È qualcosa di inspiegabile ma per il quale possiamo intendere perchè ci sia un grande interesse nel voler conquistare, in termini economici, la Luna. Qui sulla Terra, infatti, il titanio è molto prezioso perchè usato in jet supersonici, sottomarini a immersioni profonde e veicoli spaziali.

Il premio Nobel per la Chimica, il Dr. Harold Urey, si è detto “terribilmente perplesso dalle rocce astronauti presenti sulla Luna e dal loro contenuto di titanio. I campioni erano inimmaginabili e pazzeschi in quanto i ricercatori non hanno potuto spiegare la presenza del titanio“.

Oltre a tutto questo detto sopra, oggi si scopre che la Luna ci ruba l’ossigeno.

La verità è che sì, è un ladro cosmico, ma questo furto non deve preoccupare gli esseri viventi della Terra. Gli scienziati spiegano così questo “furto spaziale”.

Si scopre che per la maggior parte di ogni mese, la luna è bombardata ad alta velocità con atomi che fuoriescono dal Sole trasportati dal vento solare. Ma per 5 giorni di ogni mese, la magnetosfera terrestre passa sopra la Luna, proteggendola dalle particelle solari e consentendo alle particelle più lente di velocità della Terra a prendere il loro posto. Lo afferma il dottor Kentaro Terada dell’Università di Osaka, in uno studio pubblicato sulla rivista Nature Astronomy (link).

Questo processo avviene attraverso le onde elettromagnetiche che riceviamo dal Sole attraverso i venti solari, che ionizzano le molecole di ossigeno che si trovano nella parte più alta della nostra atmosfera. Questo processo accelera il suo arrivo alla magnetosfera, dove si “scontra” con l’ambiente lunare.

Con questo processo i trasferimenti sono di circa 26 mila molecole di ossigeno ionizzato al secondo. Tale quantità non è sufficiente per creare un ambiente traspirante sulla Luna, e nemmeno perchè il “transfer” rappresenti un rischio per noi di rimanere un giorno senza ossigeno.

Ora ci si chiede perché, e la risposta è che questo processo è andato avanti per più di 2 miliardi di anni. Come lo abbiamo notato?

Il vento spaziale con cui la Terra bagna la Luna con il suo ossigeno

Come spiegato da Science Mag (link), nel 2008, i sensori a bordo della sonda giapponese Kaguya in orbita lunare, hanno rilevato un drastico cambiamento nel tipo di ioni di ossigeno che colpivano la sonda stessa durante una stretta finestra ogni mese. Risulta che gli ioni sono stati trasferiti ad un tasso molto più lento di quello tipicamente portato dal vento solare.

Curiosamente, gli scienziati hanno notato che questo trasferimento si è verificato all’interno del periodo di 5 giorni in cui la magnetosfera terrestre ha di fatto bloccato il vento solare.

Gli scienziati hanno così concluso che i dati suggerivano che gli ioni di ossigeno provenivano dalla Terra.

Andrea TosiScienzaTopAlieni,Furto spaziale,Luna,Magnetosfera terrestre,Ossigeno,Titanio,Vento Solare
Un vero e proprio 'furto dello spazio' quello attuato dalla Luna nei confronti della Terra che comunque non deve far preoccupare. Il 'furto' di ossigeno è solo di 90 tonnellate su un totale di circa 5 quadrilioni di tonnellate a nostra disposizione. La Luna è sicuramente uno degli oggetti celesti...