Natale, gli italiani non partono più in viaggio

Secondo gli esperti del settore turisitico, le prenotazioni hanno registrato un calo in questo ultimo periodo. Cosa che di solito fa registrare un aumento di tendenza. Sono crollate le prenotazioni per viaggiare verso Francia, Caraibi e le spiagge dell’Oceano Indiano, tutti luoghi che invece chiamavano molto l’attenzione di turisti e vacanzieri. Lo segnalano le associazioni italiane delle agenzie di viaggi e turismo. L’onda durto degli attentati terroristici di Parigi si fa ancora sentire, accentuando il momento difficile di numerosi addetti e imprese, tanto che le associazioni hanno chiesto lo stato di crisi per le agenzie di viaggio. In Italia non ci sono state grosse cancellazioni ma neanche un incremento delle prenotazioni, per cui sembra che il nostro paese stia reggendo la situazione.

Federica SantoniEconomiaAgenzie Viaggi,Prenotazioni,Turismo,Vacanze,Viaggi
Secondo gli esperti del settore turisitico, le prenotazioni hanno registrato un calo in questo ultimo periodo. Cosa che di solito fa registrare un aumento di tendenza. Sono crollate le prenotazioni per viaggiare verso Francia, Caraibi e le spiagge dell'Oceano Indiano, tutti luoghi che invece chiamavano molto l'attenzione di turisti...