Valanga Hotel Rigopiano, un papà: "Siamo tutti all’oscuro, non sappiamo niente di niente"

È lo sfogo di un padre di una dispersa nella valanga sull’Hotel Rigopiano che a Radio 24 afferma: “da ieri mattina chiedevano di essere sbloccati, ma hanno risposto che c’erano altre priorità“.

Siamo tutti all’oscuro, non sappiamo niente di niente”. Così il padre di una delle persone disperse intervistato da Raffaella Calandra su Radio 24. La figlia è la responsabile del centro benessere dell’Hotel. L’ultima volta l’ha sentita “ieri sera alle quattro. Un solo messaggio, perché i telefoni non funzionavano. Loro da ieri mattina chiedevano di essere sbloccati, ma hanno risposto che c’erano altre priorità e hanno abbandonato a pulire su”. E aggiunge: “Stavano una ventina, venticinque, più otto/nove dipendenti.”

Alla giornalista di Radio 24 che gli chiede se la figlia fosse preoccupata l’ultima volta che l’aveva sentita, il padre risponde: “No, perché lassù è tranquillo. Era una posizione in cui non si poteva pensare che una valanga potesse colpire l’albergo”. Avevano chiesto di essere liberati “dopo il terremoto, perché lassù è stato forte e giustamente hanno chiesto aiuto, hanno chiesto di scendere. Ma c’erano tre metri di neve, come scendevano?”.

Radio 24 ha raggiunto il sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, il quale sulla tragica situazione dell’albergo afferma che “sono quattro” i bambini rimasti coinvolti. “24 ospiti, di cui quattro bambini” ha spiegato ai microfoni di Radio 24.

E sulle persone tratte in salvo il Sindaco di Farindola ha raccontato: “Un ragazzo è il manutentore dell’hotel, quindi lo conosco bene. Ci ho parlato anche stamattina, ha detto che non si è accorto di nulla. È stato un brevissimo lasso di tempo silenzioso.

Si è trovato travolto all’interno del locale caldaia che è un vano in cemento armato che l’ha protetto da tutto. Immediatamente liberatosi ha provato a cercare aiuto e a sentire se ci fossero voci, ma non… Ha trovato solo l’altra persona che era in difficoltà come lui.”

Federica SantoniCronacaTopFarindola,Gran Sasso,Hotel,Papà,Rigopiano,Terremoto,Valanga,Valanga Rigopiano
È lo sfogo di un padre di una dispersa nella valanga sull'Hotel Rigopiano che a Radio 24 afferma: 'da ieri mattina chiedevano di essere sbloccati, ma hanno risposto che c’erano altre priorità'. “Siamo tutti all’oscuro, non sappiamo niente di niente”. Così il padre di una delle persone disperse intervistato da...