Twitter Spotify e Soundcloud down per un Attacco DDoS al servizio DynDNS

Oggi c’è stato un attacco DDoS a molti siti internet famosi nella rete tra i quali anche Twitter che è rimasto bloccato per un po’. La cosa nuova di questo tipo di attacco denial of service, è che non è stato un solo obiettivo la vittima. Grazie alla quantità di botnets presenti in tutta la rete mondiale di internet, realizzare attacchi massivi è più facile che mai. Tutto grazie ai computer infettati degli utenti che non sanno nemmeno che il loro pc ha un virus informatico.

Per colpa di uno di questi attacchi DDoS, nelle ultime ore varie pagine web sono risultate inaccessibili. Nella lista delle vittime risaltano i nomi dei siti Twitter, Spotify e Soundcloud lasciando milioni di utenti senza musica.

Anche il servizio Github ha sofferto le conseguenze di questo attacco informatico.

L’attacco simultaneo a vari siti è stato possibile perchè gli attaccanti hanno preso di mira i server DNS. Quando ci connettiamo a internet, non ci connettiamo direttamente al sito, per esempio www.postbreve.com, perchè prima di tutto il navigatore (browser) chiede ad un server DNS la direzione IP che usa il sito che vogliamo visualizzare. Questa domanda viene fatta per l’appunto ai server DNS.

Nei fatti, l’attacco è stato diretto a DynDNS, che il provider di tutti i servizi nominati sopra e molti di più. Anche se non ci sono dati concreti sulla grandezza dell’attacco possiamo dire che è abbastanza importante, perchè non è cosa da tutti i giorni rende non funzionante una moltitudine di siti famosi come quella di oggi.

Sul sito NORSE possiamo vedere gli attacchi cibernetici alla rete in tempo reale.

Valentina ContiTechTopAttacco DDoS,DynDNS,Soundcloud,Spotify,Twitter
Oggi c'è stato un attacco DDoS a molti siti internet famosi nella rete tra i quali anche Twitter che è rimasto bloccato per un po'. La cosa nuova di questo tipo di attacco denial of service, è che non è stato un solo obiettivo la vittima. Grazie alla quantità...