Studiosi americani affermano di aver scoperto perche’ i terremoti non fanno cadere le rocce che si mantengono in equilibrio perfetto ubicate vicino alla faglia di Sant’Andrea. Al termine di un studio da loro condotto, si evince i terremoti si possono fermare o “saltare” a causa delle interazioni esistenti tra la faglia di Sant’Andrea e di quella vicina di San Jacinto.

I modelli computerizzati mostrano, secondo quanto riportato su EarthSky, che queste interazioni generano le vibrazioni piu’ forti attorno alle rocce e lasciano queste intatte. Un fatto incredibile che e’ allo studio, in quanto protebbe essere un pezzo importante del mosaico grazie al quale prevedere i terremoti.

In pratica, queste rocce in equilibrio (recentemente scoperte anche sulla cometa di Rosetta) protrebbero servire per verificare le mappe di rischio sismico dando indicazioni a largo tempo. Come un sismografo naturale pero’ letto al contrario, in quanto ci dicono che non c’è stato un terremoto sufficientemente forte per farle cadere.

Andrea TosiScienzaFaglia di San Jacinto,Faglia di Sant'Andrea,Rocce in equilibrio,Terremoto
Studiosi americani affermano di aver scoperto perche' i terremoti non fanno cadere le rocce che si mantengono in equilibrio perfetto ubicate vicino alla faglia di Sant'Andrea. Al termine di un studio da loro condotto, si evince i terremoti si possono fermare o 'saltare' a causa delle interazioni esistenti tra...