Formula Uno: Hamilton vince negli Stati Uniti davanti a Rosberg e Ricciardo.

Lewis Hamilton ha vinto la quartultima prova del mondiale di Formula 1 2016 disputata negli Stati Uniti. Sul podio del circuito di Austin in Texas ancora una doppietta Mercedes dove il britannico ha precedendo il compagno di scuderia e attuale leader del Mondiale Nico Rosberg. Terza la Red Bull di Daniel Ricciardo davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel. Costretti al ritiro Verstappen e Raikkonen per problemi dopo il pit stop. Adesso il distacco del campione del mondo dal compagno rivale al comando della classifica piloti si è ridotto a 26 punti. Prossimo appuntamento domenica prossima con il Gran Premio del Messico.

~~~

Alle 21 italiane possiamo vedere partenza e gara di Formula 1 2016 GP Stati Uniti in diretta tv e streaming video. La griglia di partenza vedrà partire davanti a tutti il britannico Lewis Hamilton alla sua prima pole position sul circuito di Austin, seguito da Nico Rosberg, Ricciardo e Verstappen, per le prime due file. In terza fila le due Ferrari di Raikkonen e Vettel, con il tedesco costretto ancora una volta a partire dietro il finlandese. A seguire Hulkenberg, Bottas, Massa, Sainz.

Dove vedere Formula 1 GP Stati Uniti in diretta tv e streaming

Diretta televisiva sui canali digitali di Sky Sport 1 HD, Sky Sport F1 HD e Sky Sport Mix HD. Per computer, tablet e smartphone, a disposizione lo streaming con l’app Sky Go per gli utenti abilitati. A pagamento per tutti c’è invece Now TV. La partenza della gara sul circuito di Austin Texas è in programma alle ore 21 italiane di oggi domenica 23 ottobre.

Gran Premio Stati Uniti di Formula 1, circuito delle Americhe

Gran Premio Stati Uniti di Formula 1, circuito delle Americhe

E’ la 38esima edizione di un GP che si e’ disputato su 8 circuiti diversi: 1 a Sebring (1959), 1 a Riverside (1960), 15 a Watkins Glen (dal ’61 al ’75), 1 a Dallas (1984), 4 a Detroit (dal ’85 al ’88), 8 a Indianapolis (dal 2000 al 2007) e 4 ad Austin (dal 2012 a oggi).

Senna e Schumacher sono i piloti con piu’ vittorie (5) ma potrebbero essere agganciati oggi da Hamilton. Senna conduce anche nelle pole (5), mentre Schumacher e’ primo per podi (7) e giri veloci assieme allo stesso Senna, a Clark e a Vettel (3).

E’ la Lotus la squadra che storicamente ha fatto meglio negli USA, con 10 vittorie e 10 pole position, in entrambi i casi a +3 sulla Ferrari. La Rossa pero’ comanda nei podi (22) e nei giri veloci (9).

16 volte su 37 (il 43,2% sul totale) ha vinto chi e’ partito dalla pole, l’ultima volta nel 2013 con Vettel.

Hamilton in Giappone ha conquistato il suo 100esimo podio in carriera: e’ diventato cosi’ il terzo pilota di sempre a riuscirci dopo Schumacher e Prost.

Se oggi Rosberg vincesse la gara, diventerebbe solo il quarto pilota della storia ad andare in doppia cifra di successi in una singola stagione dopo Michael Schumacher, Sebastian Vettel e Lewis Hamilton (tutti per due volte).

La Mercedes in Giappone ha conquistato matematicamente, con quattro gare d’anticipo, il suo terzo titolo costruttori consecutivo. E’ cosi’ diventata la quinta scuderia a riuscirci (dopo Ferrari, McLaren, Williams e Red Bull). Il record e’ di 6 in fila della Ferrari (1999-2004).

In Giappone la Mercedes ha trovato la sua 11esima pole position consecutiva: e’ la sesta striscia piu’ lunga di sempre, la seconda di scuderia per la Mercedes. Il record e’ della Williams con 24.

La Mercedes cavalca una striscia di 12 gare consecutive a podio, e’ la 11esima striscia piu’ lunga di tutti i tempi (la seconda di scuderia).

Rosberg con la vittoria in Giappone e’ salito a 17 GP diversi in cui ha conquistato almeno un successo: e’ cosi’ quinto all-time in questa speciale classifica, primo tra i piloti che non hanno mai vinto un mondiale.

Rosberg e’ salito a 30 pole position in carriera, e’ l’ottavo di sempre ed e’ il pilota con piu’ pole tra quelli che non hanno mai vinto un Mondiale (staccato Arnoux a 18).

La Mercedes cavalca una striscia di 23 prime file consecutive, la quinta piu’ lunga della storia (record di 35 della Williams).

Rosberg in Giappone e’ entrato nell’esclusivo club di soli 7 piloti nella storia della F1 con almeno 20 vittorie, 30 pole position, 50 podi e 1500 giri al comando. Assieme a lui ci sono solo M.Schumacher, Senna, Hamilton, Vettel, Prost e Mansell.

La Ferrari ha gia’ mancato il podio otto volte quest’anno, in tutta la passata stagione non era salita su un gradino solo quattro volte.

In Giappone sono arrivati al traguardo tutti i 22 piloti che avevano preso parte alla gara, come gia’ era successo in Cina. Prima di allora dal GP degli USA del 2012 che non arrivavano 22 piloti al traguardo di un GP e dal GP d’Europa del 2011 che non arrivavano al traguardo tutti i piloti partiti. Questa e’ stata quindi solo la sesta volta nella storia senza alcun ritirato, due delle quali quest’anno.

Quella di Suzuka e’ stata gia’ la quinta gara dell’anno in cui solo cinque scuderie hanno occupato tutte le 10 posizioni a punti: nelle ultime cinque stagioni prima di questa era successo complessivamente solo due volte.

Vettel ha conquistato solo un podio nelle ultime 9 gare, il suo peggior risultato in un intervallo simile da quando ha conquistato il suo primo podio in carriera con la Toro Rosso.

La Mercedes ha cominciato con entrambe le macchine in prima fila per 10 volte quest’anno, ma solo in due occasioni ha mantenuto i primi due posti al termine del primo giro.

Antonio VivesSportTopDiretta Streaming,Ferrari,Formula 1,GP Stati Uniti,GP Stati Uniti Rojadirecta,GP Stati Uniti Streaming,Lewis Hamilton,Rojadirecta
Lewis Hamilton ha vinto la quartultima prova del mondiale di Formula 1 2016 disputata negli Stati Uniti. Sul podio del circuito di Austin in Texas ancora una doppietta Mercedes dove il britannico ha precedendo il compagno di scuderia e attuale leader del Mondiale Nico Rosberg. Terza la Red Bull...