Scandalo volo Roma-Nizza e la richiesta di rimborso

Al gate del volo Roma-Nizza, nella notte tra il 4 e il 5 agosto, è scoppiata una rivolta dei passeggeri. Con quattro ore di ritardo, inizia l’imbarco del volo Easy Jet con le persone che passano i controlli e si assiepano nel finger, aspettando di salire sull’aereo.

Dopo aver fatto salire tutti la compagnia all’improvviso cancella il volo, scatenando l’ira dei passeggeri, che vengono lasciati a loro stessi a protestare senza ricevere alcuna informazione. Arriva infine la conferma. Il volo è stato spostato al giorno successivo alle 14:00 in seguito al malessere di uno dei piloti.

Ma non finisce qui il calvario dei viaggiatori, che ricevono le loro camere d’albergo solamente alle 3 del mattino, a un chilometro di distanza e nemmeno abbastanza per contenere tutti. Decine di persone, nel frattempo, hanno perso coincidenze, eventuali passaggi a casa e prenotazioni in hotel.

AirHelp, società che ha aiutato oltre 3 Milioni di passeggeri ad ottenere il rimborso per i loro voli in ritardo o cancellati, ricorda che gli italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro dalle compagnie aeree per questi disagi e hanno tempo fino a 3 anni dall’accaduto per procedere.

Un diritto in molti casi sconosciuto ai passeggeri e omesso dalle compagnie aeree (meno del 2% degli aventi diritto ha richiesto ed ottenuto il risarcimento). Tutte le compagnie aeree, comprese le low cost, devono infatti corrispondere da 250€ a fino 600€ di rimborso a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto acquistato.

Per facilitare le richieste di rimborso, AirHelp ha lanciato il primo Boarding Pass Scanner al mondo funzionante tramite app. Per usare questa nuova funzionalità, ai passeggeri basta semplicemente scannerizzare il codice a barre sulla propria carta d’imbarco utilizzando la fotocamera dello smartphone.

Maggiori informazioni su https://www.airhelp.com/it/

Federica SantoniCronacaTopBiglietto Aereo,Easy Jet,Roma,Volo aereo
Al gate del volo Roma-Nizza, nella notte tra il 4 e il 5 agosto, è scoppiata una rivolta dei passeggeri. Con quattro ore di ritardo, inizia l'imbarco del volo Easy Jet con le persone che passano i controlli e si assiepano nel finger, aspettando di salire sull'aereo. Dopo aver fatto...