Riforma del Lavoro, violente proteste in Francia

I sindacati e gli studenti in Francia stanno protestato violentemente contro la riforma del lavoro del governo del paese. Secondo l’emendamento promosso dall’esecutivo francese, le aziende potrebbero prolungare la giornata lavorativa di 48 ore settimanali.

Manifestazioni contro il governo francese hanno portato a disordini nelle città di Nantes e Marsiglia, dove si sono verificati numerosi scontri con la polizia che ha arrestato decine di persone.

Per le strade di Nantes, i manifestanti hanno gettato bottiglie e sassi contro gli agenti e hanno compiuto altri gesti vandalici come rompere le finestre di diversi edifici e negozi, danneggiate le fermate degli autobus, comprese le telecamere di sorveglianza urbane. Questa situazione è stata ripetuta anche nella città di Marsiglia, dove le autorità hanno usato gas lacrimogeni.

Si stima che siano state tra 75.000 e 100.000 le persone che hanno partecipato alle manifestazioni che si sono svolte in tutto il paese. Le immagini in questa video news.

Valentina ContiEsteriTopFrancia,Marsiglia,Nantes,Protesta,Riforma del Lavoro
I sindacati e gli studenti in Francia stanno protestato violentemente contro la riforma del lavoro del governo del paese. Secondo l'emendamento promosso dall'esecutivo francese, le aziende potrebbero prolungare la giornata lavorativa di 48 ore settimanali. Manifestazioni contro il governo francese hanno portato a disordini nelle città di Nantes e Marsiglia,...