Il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, ha dichiarato in una recente intervista che “se c’è qualcuno che non può lamentarsi è proprio l’Italia, sento molte più lamentele per la comprensione mostrata”. Si riferiva alla annosa polemica sulle sue dichiarazoni per possibili e “spiacevoli conseguenze” per Italia e Francia.

Juncker ha poi aggiunto che “avremmo potuto attivare per l’Italia una procedura per debito eccessivo.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
Invece ho parlato con Renzi, per il quale nutro sentimenti di amicizia, anche al G20 in Australia e gli ho detto: se voi mostrare la volontà di intraprendere le necessarie riforme, per favore scrivetemi una lettera per dirmelo. E questo l’Italia l’ha fatto”.

Antonio VivesEconomiaDebito pubblico,Juncker,Renzi
Il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, ha dichiarato in una recente intervista che 'se c’è qualcuno che non può lamentarsi è proprio l’Italia, sento molte più lamentele per la comprensione mostrata'. Si riferiva alla annosa polemica sulle sue dichiarazoni per possibili e 'spiacevoli conseguenze' per Italia e Francia.Juncker...