"Regione Lazio, dal peculato alla truffa": La denuncia di Asso-consum

L’Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori, degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, dichiara che si costituirà parte civile nel caso di rinvio a giudizio dei sedici ex consiglieri regionali del Pd che rischiano il processo in riferimento all’illecita gestione dei fondi regionali.

Sugli indagati pesano diverse accuse, dal peculato all’abuso d’ufficio, dalla corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio alla truffa. Inoltre, rischiano il processo anche gli ex assessori regionali del Pd ed attuali senatori Giancarlo Lucherini, Bruno Astorre, Claudio Moscardelli, Francesco Scalia e Daniela Valentini, il deputato Marco Di Stefano ed Enzo Foschi, già anche capo segreteria del sindaco Ignazio Marino.

Sulla questione l’associazione si era già pronunciata con un esposto alla Procura della Repubblica di Roma. “Non ne possiamo più di queste truffe a danno dei cittadini” dichiara il presidente Aldo Perrotta.

Federica SantoniCronacaAsso-consum,Lazio,Peculato,Truffa
L’Asso-consum, associazione per la difesa dei consumatori, degli utenti e dei cittadini, componente CNCU, dichiara che si costituirà parte civile nel caso di rinvio a giudizio dei sedici ex consiglieri regionali del Pd che rischiano il processo in riferimento all’illecita gestione dei fondi regionali. Sugli indagati pesano diverse accuse, dal...