Quando è iniziato l'ateismo

La religione accompagna l’uomo da sempre, da quando l’ha inventata, pero’ non tutti gli uomini. Un professore dell’Università di Cambridge in Inghilterra ha scritto un saggio nel quale analizza il sentimento ateo nell’arco della storia. È il caso di pensatori come i filosofi greci antichi Democrito (Abdera 460 a.C. – 370 a.C. circa, tra i suoi allievi vi fu Nausifane, maestro di Epicuro) o Epicuro (Samo 10 febbraio 342 a.C. – Atene, 270 a.C., rivalutato dalle correnti naturalistiche dell’Umanesimo, del Rinascimento e dal razionalismo laico illuminista).

« Il male, dunque, che più ci spaventa, la morte, non è nulla per noi, perché quando ci siamo noi non c’è lei, e quando c’è lei non ci siamo più noi. » ~ Epicuro

Il professore rifiuta che l’ateismo sia solo contemporaneo. Davanti alla fioritura della scienza già esisteva un seme di laicità, in un gruppo di percursori coraggiosi che hanno affrontato la opzione di maggioranza. Hanno dato il proprio salto di fede per cominciare a camminare da soli.

Valentina ContiLifeStyleTopAteismo,Democrito,Epicuro,Laicità,Religione
La religione accompagna l'uomo da sempre, da quando l'ha inventata, pero' non tutti gli uomini. Un professore dell'Università di Cambridge in Inghilterra ha scritto un saggio nel quale analizza il sentimento ateo nell'arco della storia. È il caso di pensatori come i filosofi greci antichi Democrito (Abdera 460 a.C....