Bruno Vespa: Il terremoto rappresenta un volano per l'economia

Il secondo appuntamento dello “Speciale Porta a Porta” dedicato al Terremoto del Centro Italia andato in onda questa sera alle 20:30 su Rai 1, non è certo mancato di polemiche. Bruno Vespa, in collaborazione con il Tg1, ha parlato con gli ospiti in studio e con gli inviati presenti nei luoghi maggiormente colpiti dal sisma.

La polemica è scoppiata su vari fronti. In primis per alcune affermazioni di Bruno Vespa e le speculazioni per l’audience con le interviste ai terremotati che hanno perso tutto: famigliari e casa.

A Bruno Vespa viene rimproverato il fatto di aver condotto una trasmissione all’insegna della spettacolarizzazione, speculando, come del resto fa sempre, sulle disgrazie altrui.

In studio poi Vespa usa un altro metro per condurre “Porta a Porta”, una trasmissione sempre più al centro di polemiche e che esce da quell’etica nel giornalismo, che invece dovrebbe porre i paletti su come debba essere condotta una trasmissione, specie se per il canale pubblico come la Rai.

Bufera su Porta a Porta, la frase di Vespa sul terremoto Italia centrale ha indignato il web

In merito alla diabolica affermazione di Vespa, c’è stato un commento al video YouTube di cui sopra, che non ha bisogno di ulteriori aggiunte. L’utente youtuber crivel83 indirizzato a Vespa scrive:

“Quindi pigliarti sotto con la macchina non sarebbe un omicidio, bensì un volano per le pompe funebri…” (fonte link).

Federica SantoniCronacaTopBruno Vespa,Porta a Porta,Terremoto
Il secondo appuntamento dello 'Speciale Porta a Porta' dedicato al Terremoto del Centro Italia andato in onda questa sera alle 20:30 su Rai 1, non è certo mancato di polemiche. Bruno Vespa, in collaborazione con il Tg1, ha parlato con gli ospiti in studio e con gli inviati presenti...