Pesce Spada sottovuoto "Veneta Pesca" con Mercurio oltre il limite consentito, ritirato dalla vendita

Simply ha ritirato dagli scaffali le Trance di pesce spada sottovuoto (Xiphias Gladius) della marca Veneta Pesca. L’avviso è stato pubblicato sul sito internet dalla catena di supermercati il 18 gennaio e riguarda esclusivamente il lotto 201265. Il prodotto è stato richiamato dalla stessa azienda distributrice, la Veneta Pesca srl, per la presenza Mercurio oltre il limite consentito.

Tutti i consumatori che avessero delle confezioni di questo prodotto in casa, sono invitati a riportarle presso il punto vendita dove l’hanno acquistato, che provvederà al rimborso o alla sostituzione. Pertanto Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, consiglia i consumatori, quando si va in pescheria, di preferire pesci mediterranei di piccole dimensioni, come alici e sardine, ricchi di nutrienti e meno a rischio di estinzione.

Il buonsenso e le linee guida dei nutrizionisti suggerirebbero di non superare i 100 grammi alla settimana di pesce spada o tonno, mentre per le altre specie complessivamente si può consumare fino a 300-400 grammi di pesce alla settimana, alla luce dei grandi benefici per la salute che ne derivano.

L’importante è variare molto le specie da portare in tavola, seguendo la stagionalità anche per il pesce e preferendo il mercato ittico locale. Inoltre, per quanto riguarda questa partita di pesce, chiunque avesse acquistato questi prodotti è invitato a non consumarli e a consegnarli al rivenditore o al Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della ASL locale.

Federica SantoniItaliaTopCibo contaminato,Mercurio,Pesce Spada,Simply,Veneta Pesca
Simply ha ritirato dagli scaffali le Trance di pesce spada sottovuoto (Xiphias Gladius) della marca Veneta Pesca. L’avviso è stato pubblicato sul sito internet dalla catena di supermercati il 18 gennaio e riguarda esclusivamente il lotto 201265. Il prodotto è stato richiamato dalla stessa azienda distributrice, la Veneta Pesca...