Pensioni: In arrivo 150 mila buste arancioni su APE

Le nuove possibilità offerte dal sistema pensionistico, come l’Ape sociale e l’Ape volontaria, genereranno una grande domanda di informazione e l’Inps per rispondervi deve avere nuovo personale. Sono le parole del presidente dell’Inps Tito Boeri a Tutto Pensioni 2017:

“Dopo tanti anni in cui erano state inasprite le condizioni anagrafiche e contributive per andare in pensione, c’è una parziale liberalizzazione, molto selettiva però che spingerà molte persone a chiedere maggiori informazioni. Noi siamo impegnati come Inps a fare una campagna di informazione a vasto raggio. Chiediamo al parlamento e al governo di aiutarci in questa operazione dandoci la flessibilità di assumere. L’Inps sta perdendo circa 100 dipendenti ogni mese. Abbiamo bisogno per poter essere presenti sul territorio, per andare incontro alle richieste e alla domande dei pensionandi, di rafforzare la nostra presenza”.

L’INPS si appresta, infatti, a rispondere alle domande sulle novità introdotte dalla legge di bilancio 2017 che arrivano dai pensionando. È in arrivo un kit informativo pubblicato sul sito istituzionale e 150 mila buste arancioni integrate con le informazioni sulle innovazioni pensionistiche, dirette soprattutto alla platea interessata all’Ape sociale, l’anticipo pensionistico. “Obiettivo della campagna – ha detto Boeri – è spingere il maggior numero di persone ad avere una identità digitale per interloquire con noi, per avere man mano informazioni e simulazioni su questa innovazione dell’Ape“.

Federica SantoniItaliaTopAPE Sociale,Inps,Pensioni,Pensioni APE
Le nuove possibilità offerte dal sistema pensionistico, come l'Ape sociale e l'Ape volontaria, genereranno una grande domanda di informazione e l'Inps per rispondervi deve avere nuovo personale. Sono le parole del presidente dell'Inps Tito Boeri a Tutto Pensioni 2017: 'Dopo tanti anni in cui erano state inasprite le condizioni anagrafiche...