Partito Pirata, opzione per cambiamento rivoluzionario in Islanda

La sete di cambio degli islandesi potrebbe provocare una piccola rivoluzione. Il Partito Pirata è attualmente primo nei sondaggi per l’elezioni del 2017 in Islanda. Fondato in Svezia circa dieci anni fa, si basa nell’ideologia del Movimento Pirata. I suoi membri promuovono giornate di lavoro con meno ore, abassare il controllo sulle droghe, riformulare la legge sul copyright e potenziare la democrazia diretta. Emerso dalle viscere del mondo digitale come The Pirate Bay, presto il Partito Pirata potrebbe cambiare il mondo reale.

Valentina ContiEsteriTopIslanda,Partito Pirata,Politica,Rivoluzione
La sete di cambio degli islandesi potrebbe provocare una piccola rivoluzione. Il Partito Pirata è attualmente primo nei sondaggi per l'elezioni del 2017 in Islanda. Fondato in Svezia circa dieci anni fa, si basa nell'ideologia del Movimento Pirata. I suoi membri promuovono giornate di lavoro con meno ore, abassare...