Paga la multa di 3000 dollari in monetine da un penny

Un uomo in Virginia (Stati Uniti), che non aveva ricevuto info sulle tasse, si è presentato alla motorizzazione con 700 kg di penny. Quando un imprenditore della Virginia si è presentato con 298745 monetine contenute in 5 carriole, gli impiegati della motorizzazione non hanno potuto far altro che rassegnarsi e mettersi a contare.

La storia di Nick Stafford ha dell’incredibile. Per mesi l’uomo aveva cercato di chiedere informazioni sulle tasse da versare dopo la vendita di due auto. A ogni telefonata però, una linea che cadeva, un’informazione che non arrivava, una chiamata che rimbalzava.

Dopo numerosi tentativi, Stafford si è appellato al Freedom of Information Act e ha chiesto e ottenuto di contattare un numero diretto degli uffici.
Sembrava essere la volta buona per sapere finalmente l’importo e le modalità di pagamento ma rivolgersi ai diretti interessati non è bastato: “Qui non può chiamare”, gli è stato detto. Alla fine, dopo decine di telefonate, l’imprenditore è venuto a capo del problema ma l’irritazione è stata tanta da spingerlo a orchestrare una piccola vendetta.

Il signor Stafford si è presentato allo sportello con 298745 monetine per un totale di 700 kg. Per legge, i funzionari pubblici non hanno potuto rifiutare e così, per 12 ore hanno dovuto contare ogni singolo penny. E hanno dovuto farlo manualmente. La valanga di monetine, infatti, ha mandato in tilt le macchine contasoldi della motorizzazione. Per l’imprenditore, finalmente, giustizia è stata fatta.

Valentina ContiEsteriTopMonetine,Multa,Penny,Stati Uniti,Tasse
Un uomo in Virginia (Stati Uniti), che non aveva ricevuto info sulle tasse, si è presentato alla motorizzazione con 700 kg di penny. Quando un imprenditore della Virginia si è presentato con 298745 monetine contenute in 5 carriole, gli impiegati della motorizzazione non hanno potuto far altro che rassegnarsi...