Caso Nutella: le "mille scuse" del ministro francese dell'Ecologia Segolene Royal

Il ministro francese dell’Ecologia Segolene Royal l’aveva combinato grossa con le sue affermazioni contro la crema di cioccolata Nutella. Tanto che oggi, dopo un’ondata di contestazioni arrivate da tutto il mondo attraverso la rete, si e’ dovuta scusare pubblicamente.

Segolene Royal aveva chiesto in diretta televisiva di non mangiare la Nutella, in quanto, secondo il ministro francese, e’ accusata di contribuire alla deforestazione a causa dell’utilizzo dell’olio di palma.

Bisogna smettere di mangiare Nutella perché contiene olio di palma, che ha sostituito gli alberi, causando danni considerevoli all’ambiente”, aveva detto in tv. Affermazioni che avevano provocato pure l’immediata reazione della Ferrero che in un comunicato affermava che “la coltura dell’olio di palma rispetta ambiente e popolazione”.

Su twitter ha pubblicato un messaggio che recita “Mille scuse per la polemica sulla Nutella“.

A tutti pero’ e’ sembrata una polemica dalle radici piu’ lontane tra Francia e Italia, che dopo i problemi tra i due paesi sul tema “immigrazione/accoglienza” ha visto Segolene Royale spingersi oltre e puntare il dito su uno dei prodotti di punta del Made in Italy.

A colpi di azioni che colpiscono l’immagine collettiva, oggi era entrata in campo anche la first lady Agnese Renzi, che ha visitato con la figlioletta Ester il “Bar Nutella” al padiglione Expo di Eataly, ordinando una crêpe alla Nutella con panna montata.

Valentina ContiCronacaEsteriTopAgnese Renzi,Expo 2015,Nutella,Olio di palma,Segolene Royal
Il ministro francese dell'Ecologia Segolene Royal l'aveva combinato grossa con le sue affermazioni contro la crema di cioccolata Nutella. Tanto che oggi, dopo un'ondata di contestazioni arrivate da tutto il mondo attraverso la rete, si e' dovuta scusare pubblicamente. Segolene Royal aveva chiesto in diretta televisiva di non mangiare la...