L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha pubblicato alcune nuove fotografie del polo nord della Luna. Sono immagini elaborate grazie alla missione SMART-1 (la “Missione compatta per lo sviluppo di tecnologie avanzate” e’ costata 110 milioni di euro). Nell’immagine si vede una grande quantita’ di crateri che esistono sulla superficie lunare.

La SMART-1 ha orbitato la Luna dal 2004 al 2006 raccogliendo circa 32 mila immagini di piccoli regioni. Nonostante questo, per produrre una immagine di una zona di grande dimensioni, come questa foto, e’ stato necessario unire in un mosaico centinaia di immagini individuali.

Come risultato della combinazione delle immagini, come in altre zone della Luna, nella fotografia il polo nord e’ illuminato dal Sole da distinte direzioni. Alla fine si puo’ dire che il risultato ha regalato “una nuova prospettiva sul nostro satellite naturale”.

Gli astronomi possono utilizzare le immagini per identificare picchi nel polo nord che sono illuminati quasi sempre, cosi’ come le zone piu’ profonde dei crateri che mai riescono a vedere la luce solare, ha spiegato l’agenzia. Queste zone di ombra costante presentano un interesse particolare per l’agenzia, in quanto al loro interno potrebbe essere presente acqua gelata e comunque nuove “chiavi per leggere la storia del nostro sistema solare”

Andrea TosiScienzaCratere lunare,ESA,Foto Luna,Lato oscuro Luna,Luna,Polo Nord Luna,Spazio
L'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha pubblicato alcune nuove fotografie del polo nord della Luna. Sono immagini elaborate grazie alla missione SMART-1 (la 'Missione compatta per lo sviluppo di tecnologie avanzate' e' costata 110 milioni di euro). Nell'immagine si vede una grande quantita' di crateri che esistono sulla superficie lunare. La...