INPS: si abbassa l'eta' dei poveri

Continua la lunga e dura crisi economica italiana. Tanto da modificare pure il profilo dei soggetti a rischio povertà. Secondo quanto esposto dall’Inps nel suo rapporto annuale 2014, e’ evidente l’impatto sociale della recessione.

Non sono più minori e anziani ad essere colpiti dalla poverta’, come per lungo tempo è stato, ma persone comprese tra 40 e 59 anni con incrementi percentuali di oltre il 70% tra 50 e 59 anni.

Il calo della crescita 2008-2013 ha esposto nuclei familiari ritenuti a basso rischio: in bilico ora ci sono famiglie monoparentali under 60 che hanno registrato il 57% in più di poveri.

Come dice Boeri: “15 milioni di poveri in Italia. La crisi ha colpito chi era in difficoltà”.

Valentina ContiEconomiaItaliaCrisi Economica,Inps,Povertà
Continua la lunga e dura crisi economica italiana. Tanto da modificare pure il profilo dei soggetti a rischio povertà. Secondo quanto esposto dall'Inps nel suo rapporto annuale 2014, e' evidente l'impatto sociale della recessione.Non sono più minori e anziani ad essere colpiti dalla poverta', come per lungo tempo è...