4CrpQK2

Aggiornamento ultime notizie dall’Indonesia. Le vittime sono almeno 182. I feriti sono oltre 100. Si aggrava ulteriormente quindi il bilancio delle vittime della strage avvenuta nello stadio di calcio di Malang, nella regione indonesiana di Giava Orientale dopo il fischio finale dell’arbitro. Ricordiamo che la tragedia è avvenuta dopo una invasione di campo da parte dei tifosi della squadra di calcio “Arema FC”, uscita sconfitta con il risultato di 3-2 di fronte agli avversari del “Persebaya Surabaya”. Fonti ufficiali affermano che la maggior parte delle vittime, tra cui ci sarebbe un bambino di 5 anni, è morta nella calca formatasi con il fuggi fuggi generale provocato dall’intervento delle forze dell’ordine.


La partita del primo campionato dell’Indonesia, che sabato ha contrapposto l’Arema FC al Persebaya Surabaya, vinta 2-3, ha provocato forti disordini che hanno provocato più di cento morti e altrettanti feriti.

I fatti accaduti allo stadio Kanjuruhan, nella reggenza di Malang (provincia di East Java). Strage allo stadio in Indonesia: 127 persone sono morte e 180 sono rimaste ferite dopo una fuga precipitosa della folla durante i disordini scoppiati ad una partita di calcio a Malang, nella provincia di Giava Orientale.

La situazione è esplosa quando l’arbitro ha fischiato il fischio finale e migliaia di tifosi dell’Arema FC hanno preso d’assalto il campo. I fan hanno lanciato razzi e altri oggetti, per i quali gli agenti di polizia hanno dovuto ricorrere ai gas lacrimogeni, afferma l’agenzia locale Antara Jatim.

L’ispettore generale e capo della polizia regionale di East Java, Nico Afinta, ha annunciato questa domenica in una conferenza stampa che i morti sono 127, inclusi due poliziotti. Nico ha specificato che fino a 34 persone hanno perso la vita all’interno dello stadio tra spinte, calpestio e soffocamento, mentre il resto è morto negli ospedali. Per quanto riguarda i feriti, circa 180 persone continuano a ricevere cure mediche negli ospedali.

Le registrazioni che circolano online mostrano diverse persone, tra cui almeno un bambino, sdraiate a terra, apparentemente prive di sensi. Oltre ai danni materiali registrati nelle strutture dello stadio, un’auto della polizia è stata data alle fiamme, mentre un’altra è stata gravemente danneggiata con vetri rotti e ribaltata su un fianco.

La Federcalcio indonesiana, che non ha specificato il numero delle vittime, ha chiesto scusa ai familiari delle vittime e ha aperto un’indagine al riguardo. Al momento, hanno vietato all’Arema FC di ospitare il resto delle partite di campionato. Le altre partite di campionato sono state sospese entro una settimana.

Antonio VivesCalcioBreaking NewsTopBambino morto,Incredibile ma vero,Indonesia,Isola di Giava,Tragedia
Aggiornamento ultime notizie dall'Indonesia. Le vittime sono almeno 182. I feriti sono oltre 100. Si aggrava ulteriormente quindi il bilancio delle vittime della strage avvenuta nello stadio di calcio di Malang, nella regione indonesiana di Giava Orientale dopo il fischio finale dell'arbitro. Ricordiamo che la tragedia è avvenuta dopo...