Esplode la batteria di un cellulare in ricarica, muore ragazza di 18 anni in India

INDIA – Una ragazza di 18 anni di nome Uma Oram, originaria dello stato occidentale dell’India, nello stato di Orissa, è stata ritrovata nella sua abitazione con gravi ferite all’orecchio sinistro, al collo, alla mano sinistra, al petto e alle gambe. La donna, accompagnata prontamente in ospedale, nonostante venisse sottoposta alle cure del medico, decedeva per arresto cardiocircolatorio.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})
Suo fratello, Durga Prasad Oram ha detto che il telefono era in carica mentre la ragazza stava parlando. Seconda la polizia locale la causa della morte della giovane sarebbe stata l’esplosione del suo cellulare Nokia 5233, che è stato ritrovato distrutto nei pressi del corpo. L’incidente, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è accaduto mentre la batteria era in carica, caratteristica che sembra accomunare gli altri incidenti del genere avvenuti in Cina, in Corea, in Nepal e in Brasile. Ora si attendono dichiarazioni ufficiali da parte di Nokia.

Federica SantoniEsteriTopCellulari,India,Nokia,Ricaricare Smartphone
INDIA - Una ragazza di 18 anni di nome Uma Oram, originaria dello stato occidentale dell'India, nello stato di Orissa, è stata ritrovata nella sua abitazione con gravi ferite all'orecchio sinistro, al collo, alla mano sinistra, al petto e alle gambe. La donna, accompagnata prontamente in ospedale, nonostante venisse sottoposta...