Incredibile ritrovamento archeologico a Shangcheng: dall'Africa alla Cina, molto tempo prima.

INCREDIBILE SCOPERTA – Come hanno fatto i nostri antenati primitivi a lasciare l’Africa per occupare altri territori sconosciuti, e espandersi su un pianeta ancora inesplorato, è uno dei grandi misteri dell’evoluzione umana. Quale specie di ominidi ha fatto quel grande viaggio, quando e come sono migrati? Perché l’hanno iniziato e quali percorsi hanno scelto?

Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Nature, cerca di rispondere ad alcune di queste domande. Il team di archeologi ha scoperto nella città di Shangcheng, in Loess Plateau, in Cina, una serie di strumenti che risalgono a 2,12 milioni di anni. Il ritrovamento suggerisce che i primi della famiglia umana lasciò il continente madre arrivando in Asia orientale molto prima di quanto si pensasse.

I nuovi artefatti sono più antichi di 270 mila anni rispetto a quelli di ossa e pietre di Dmanisi in Georgia, considerati fino ad ora la prima prova di umanità al di fuori dell’Africa.

Ci sono 96 gadget tra cui ci sono tacche, raschietti, pietre martello o picchi. Tutti mostrano segni di utilizzo e in alcuni casi, la pietra è stata intenzionalmente scagliata. La maggior parte sono fatti di quarzite e quarzo, che probabilmente provengono dai piedi delle montagne Qinling ubicata a 5 o 10 km a sud del sito.

I ricercatori hanno anche trovato frammenti di ossa di animali della stessa epoca, anche se non è chiaro se questi strumenti siano stati utilizzati per elaborare la loro carne.

Loess Plateau copre circa 270 mila chilometri quadrati. Durante gli ultimi 2,6 milioni di anni, nella zona sono stati depositati da 100 a 300 metri di polvere soffiata dal vento, conosciuta come loess. Circa 80 artefatti di pietra sono stati trovati prevalentemente in 11 diversi strati di terreno fossile che si sono sviluppati in un clima caldo e umido.

Altri 16 sono apparsi in sei strati che appartengono a condizioni più fredde e più asciutte.

Si sono formati in un periodo di quasi un milione di anni, il che indica che i primi umani occuparono l’altopiano cinese tra 1,2 e 2,1 milioni di anni fa. Ma invece di mantenere un’occupazione continua, la popolazione potrebbe essere aumentata o diminuita a seconda del clima.

Andrea TosiScienzaTopAfrica,Antenati,Archeologia,Evoluzione Umana,Primitivi,Scoperta
INCREDIBILE SCOPERTA - Come hanno fatto i nostri antenati primitivi a lasciare l'Africa per occupare altri territori sconosciuti, e espandersi su un pianeta ancora inesplorato, è uno dei grandi misteri dell'evoluzione umana. Quale specie di ominidi ha fatto quel grande viaggio, quando e come sono migrati? Perché l'hanno iniziato...