Foto selfie: distrugge una collezione d'arte a Los Angeles con effetto domino | Video divertente

200 mila dollari di opere d’arte andate in fumo, anzi per terram per una foto selfie. Durante l’esposizione d’arte “Hypercaine” dell’artista Simon Birch di Hong Kong, tenutasi al 14th Factory di Los Angeles, una ragazza voleva una foto selfie per immortalare lei e l’opera. In esposizione vi era una collezione di corone costruita con materiali preziosi, marmo, legno e nylon.

Cercando l’angolo migliore per la foto, la donna ha accidentalmente urtato con la spalla una delle basi che sostenevano i preziosi oggetti della collezione. A questo punto è iniziato un drammatico effetto domino come mostrato dalle immagini di sicurezza della sala della casa d’arte e pubblicate successivamente su YouTube.

Nell’incidente sono rimaste distrutte o parzialmente danneggiate una dozzina di queste pregiate corone. Gloria Yu, una delle artiste che ha partecipato all’esibizione, ha quantificato il danno in 200 mila dollari. La creatrice dell’esposizione Simon Birch ha deciso di non sporgere denuncia in quanto è stato un evidente incidente e la ragazza che ha causato il “disastro” era solo una studentessa.

Se hizo un selfie que destruyó 200.000$ en obras de arte.

Publié par PlayGround sur samedi 15 juillet 2017

Andrea PaolaLifeStyleTopCollezione d'arte,Los Angeles,Selfie,Video Divertenti
200 mila dollari di opere d'arte andate in fumo, anzi per terram per una foto selfie. Durante l'esposizione d'arte 'Hypercaine' dell'artista Simon Birch di Hong Kong, tenutasi al 14th Factory di Los Angeles, una ragazza voleva una foto selfie per immortalare lei e l'opera. In esposizione vi era una...