Ultime Notizie Terremoti Centro Italia del 26 ottobre 2016.

Aggiornamento Terremoto Oggi in Centro Italia. Cresce la paura dopo la seconda forte scossa di terremoto di magnitudo 5.9 in centro Italia, che è stata sentita anche in Veneto. “Sono crollate parecchie case. Il nostro paese è finito”, ha detto il sindaco di Ussita, Giuliano Rinaldi. Domani scuole chiuse anche nel comune di Macerata e all’Aquila. Nella foto Camerino.

Ancora una fortissima scossa nelle Marche, di magnitudo M6.2 poi aggiornato a M5.9 alle ore 21:18. E’ stata avvertita anche allo stadio di Pescara dove la partita si è fermata per un minuto. Se avete sentito il terremoto potete contribuire con un commento in questa pagina: link.

Il terremoto precedente, di questa sera delle 19:10, secondo quanto risulta da un primo sommario bilancio, ha provocato crolli, l’interruzione di erogazione di energia elettrica e problemi ai collegamenti telefonici a Castelsantangelo sul Nera. Crolli a Visso dove, ha detto il capo delle Protezione Civile Curcio, due persone sono rimaste ferite. A Norcia ulteriormente danneggiata la chiesa di Santa Maria delle Grazie. Centinaia di auto bloccate sulla Salaria, pracauzionalmente chiusa al traffico. Situazione aggravata dal maltempo.

Il sindaco di Amatrice, Pirozzi: “Ci sono crolli, ma di edifici già lesionati. Stiamo facendo un giro per il territorio, non dovrebbero esserci stati feriti. Certo si risveglia la paura”. Verifiche di squadre di Protezione civile e Vigili del fuoco sono in corso nell’area del Maceratese epicentro della forte scossa sismica di questa sera. Il sindaco di Castelsantangelo sul Nera, Falcucci, parla di crolli difficili da verificare perché la zona è rimasta al buio.

Oggi, 26 ottobre alle 19:10 ora italiana, un terremoto di magnitudo Richter ML 5.4 ha interessato la zona al confine tra Marche e Umbria, poco a nord dell’area interessata dalla sequenza sismica iniziata il 24 agosto con l’evento di magnitudo 6. L’epicentro di questo terremoto è ubicato tra le province di Macerata, Perugia e Ascoli Piceno, a 10 km da Norcia, 22 km da Accumoli e 18 km da Arquata del Tronto.

Sono Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita e Preci i comuni nell’epicentro del terremoto che ha interessato la provincia di Macerata. Nella zona sono saltate le linee elettriche.

La scossa di magnitudo provvisoria 5,4 è stata sentita molto forte anche a grande distanza perché l’epicentro è stato molto basso, solo 9 km di profondità. Lo riferisce l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Il terremoto è collegato a quello avvenuto il 24 agosto nel Reatino, spiega il sismologo dell’Ingv Alessandro Amato.

Molte persone sono uscite di casa, riversandosi nelle strade e chiamando i vigili del fuoco. Il premier Renzi sta rientrando a Roma, è in contatto con il Capo della Protezione Civile, Curcio.

Federica SantoniMeteo TerremotiTopINGV,Sentito il Terremoto,Terremoto,Terremoto Centro Italia
Aggiornamento Terremoto Oggi in Centro Italia. Cresce la paura dopo la seconda forte scossa di terremoto di magnitudo 5.9 in centro Italia, che è stata sentita anche in Veneto. 'Sono crollate parecchie case. Il nostro paese è finito', ha detto il sindaco di Ussita, Giuliano Rinaldi. Domani scuole chiuse...