Formula 1, Gran Premio del Messico con Red Bull da paura.

Assieme al Gran Premio di Formula 1 in Messico si festeggerà anche “Día de los Muertos“, una tipica celebrazione messicana che avviene durante i giorni 1 e 2 di novembre. Red Bull si è calata nella situazione perfettamente con i suoi piloti, arrivando all’autodromo Hermanos Rodríguez con la faccia pitturata da teschio, quella che in Messico viene chiamata “calavera”.

(adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})

Verstappen e Ricciardo (foto) hanno sorpreso i loro fans messicani prima di infilarsi al volante delle loro monoposto per cercare di mettere il bastone tra le ruote alle Mercedes questo fine settimana. A meno che la Ferrari non si risveglia diventando finalmente competitiva.

Antonio VivesSportTopCittà del Messico,Daniel Ricciardo,Día de los Muertos,Formula 1,GP Messico,Max Verstappen
Assieme al Gran Premio di Formula 1 in Messico si festeggerà anche 'Día de los Muertos', una tipica celebrazione messicana che avviene durante i giorni 1 e 2 di novembre. Red Bull si è calata nella situazione perfettamente con i suoi piloti, arrivando all'autodromo Hermanos Rodríguez con la faccia...