Finti buoni Decathlon con la truffa del sondaggio

Dopo H&M, IKEA e Zara, arrivano adesso i finti buoni Decathlon. L’allerta arriva dalla Polizia di Stato, anche stavolta il mezzo di diffusione è il cellulare con le app SMS e Whatsapp (foto). Il finto messaggio propone un buono Decathlon con 150€ in regalo.

In cosa consiste la truffa. La truffa consiste nel chiedere agli utenti la disponibilità a rispondere ad un sondaggio in cambio di un buono, dove si viene invitati a cliccare un link, che porta ad una pagina dove sembra di aver già vinto ma in realtà non è così. Ci si registra con i propri dati personali ed il proprio numero di cellulare e si risponde ad un sondaggio che serve per ottenere una vostra anagrafica completa.

Chiaramente si tratta di un raggiro e il colosso Decathlon è del tutto estraneo alla cosa. A parere di Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” non si tratta altro che della scoperta, questa volta in massa, del cosiddetto furto d’identità da rivendere a molte società di marketing e telemarketing.

Una prassi assai in voga tra i truffatori nostrani che consente attraverso la duplicazione di documenti ed a volte con la complicità degli operatori dei vari settori, l’attivazione di servizi a pagamento, utenze, conti correnti bancari a discapito di malcapitati cittadini.

Una volta ricevuto l’avviso anche se da amici e parenti, il consiglio dello “Sportello dei Diritti” è, quindi, di non aprire il link e di cancellare il messaggio.

L’utente raggirato, nel rispondere potrebbe attivare, nei casi più gravi, l’iscrizione a servizi a pagamento non richiesti.

Federica SantoniTechTopDecathlon,SMS,Sondaggio,Truffa,Truffa WhatsApp,WhatsApp
Dopo H&M, IKEA e Zara, arrivano adesso i finti buoni Decathlon. L'allerta arriva dalla Polizia di Stato, anche stavolta il mezzo di diffusione è il cellulare con le app SMS e Whatsapp (foto). Il finto messaggio propone un buono Decathlon con 150€ in regalo. In cosa consiste la truffa. La...