Facebook ripubblica la foto "Napalm Girl" dopo la censura

Napalm Girl riappare su Facebook dopo la censura. Quello che Facebook non ha potuto coprire con un dito. Dopo le polemiche di un quotidiano della Norvegia che accusava Facebook di censura, il social più potente del mondo fa marcia indietro.

Il “Grande Fratello” della rete accusato di censurare il pubblico reprimendo quello che possiamo o no pubblicare. Facebook aveva cancellato dall’account dello scrittore norvegese, Tom Egeland (foto), la famosa foto “Napalm Girl“, che ritrae la bambina in fuga durante un bombardamento ai tempi della guerra del Vietnam (guarda la foto).

L’azione di censura aveva scatenato la polemica di utenti e stampa, fino ad arrivare alla premier norvegese, Solberg. La protesta è tanta talmente effettiva che ha obbligato Facebook a fare dietrofront.

Libertà di Informazione vs Censura, risultato 1-0.

La nuova risposta di Facebook

Aggiornamento del 10/9/2016 ore 15. Ci ha scritto Paola Salmoiraghi di MSLGroup che dice di lavorare per l’ufficio stampa di Facebook. In merito a questo articolo ci ha chiesto di integrare la “la NUOVA risposta di Facebook da attribuire ad una spokesperson Facebook”. Eccola qui di seguito.

Dopo aver sentito i riscontri della nostra community, abbiamo analizzato nuovamente come i nostri Community Standard sono stati applicati in questa circostanza. Un’immagine di un bambino nudo, normalmente, violerebbe i nostri community standard, e in alcuni Paesi potrebbe addirittura essere considerata un’immagine pedopornografica. In questo caso, riconosciamo la storia e l’importanza globale di questa immagine nel documentare un particolare momento storico.

Grazie al suo status di immagine iconica di importanza storica, il valore della sua condivisione supera il valore della protezione della community attraverso la rimozione, quindi abbiamo deciso di ripristinare l’immagine su FB dove sappiamo essere stata rimossa. Inoltre modificheremo i nostri meccanismi di revisione per permettere la condivisione di quest’immagine d’ora in avanti.

Ci vorrà del tempo per adeguare i nostri sistemi, ma la foto dovrebbe essere disponibile per la condivisione nei prossimi giorni.

Lavoriamo costantemente per migliorare le nostre policy per essere sicuri che promuovano la libera espressione e mantengano al sicuro la nostra community. Coinvolgeremo gli editori e altri membri della nostra community globale su queste questioni importanti da questo momento in poi.

Federica SantoniEsteriTopCensura,Facebook,Grande Fratello,Napalm Girl,Tom Egeland
Napalm Girl riappare su Facebook dopo la censura. Quello che Facebook non ha potuto coprire con un dito. Dopo le polemiche di un quotidiano della Norvegia che accusava Facebook di censura, il social più potente del mondo fa marcia indietro. Il 'Grande Fratello' della rete accusato di censurare il pubblico...