Il premier Matteo Renzi: "Il prossimo anno togliamo Tasi e Imu per tutti".

Un Matteo Renzi a tutto spiano al meeting Cl a Rimini. Esordisce con un “l’Italia sia terra di opportunità non di rimpianti“, focalizzando da subito l’obiettivo da raggiungere. Per il premier italiano, il nostro paese è di fronte a un bivio: “deve tornare a fare l’Italia e allora c’è spazio per uscire dalla crisi, se non investe su se stessa insistendo sulla negatività sarà meno ricca“. Il premier poi aggiunge che “quando parliamo di strategia per l’Ue forse si è persi 20 anni, quando parliamo di Mediterraneo non parliamo di frontiera Ue ma del cuore dell’Ue“.

Renzi trova anche spazio per parlare su Berlusconi e la Seconda Repubblica. “Io credo che il berlusconismo e per certi versi anche l’antiberlusconismo hanno messo il tasto ‘pausa’ al dibattito italiano e abbiamo perso occasioni clamorose. Ora il nostro compito è di rimetterci a correre. E’ come se le riforme siano un corso accelerato per rimettere l’Italia in pari. Cosa ha fatto in questi anni lo Stato? Con la Seconda Repubblica si e’ creato un meccanismo infernale che ha impedito a chi voleva fare le cose per bene di farle“.

Spostatosi poi al Teatro Rossini di Pesaro, l’mmancabile proclamazione: “Il prossimo anno togliamo Tasi e Imu per tutti“. Secondo il premier “in Italia la tassazione è esagerata” e bisogna abbassare le tasse, non per “guadagnare consensi” ma per “equità sociale”. Renzi aggiunge che “il provvedimento sugli 80 euro rimarrà per sempre“, insiste sulle riforme, e infine dice “dobbiamo ridurre i permessi sindacali“.

Conclude l’incontro annunciando un tour in “100 teatri a partire da Pesaro” per “raccontare bene le cose che stiamo facendo”. Insomma Renzi è tornato dalle vacanze bello carico e senza stress.

Andrea TosiItaliaTopMeeting Cl,Politica,Renzi
Un Matteo Renzi a tutto spiano al meeting Cl a Rimini. Esordisce con un 'l'Italia sia terra di opportunità non di rimpianti', focalizzando da subito l'obiettivo da raggiungere. Per il premier italiano, il nostro paese è di fronte a un bivio: 'deve tornare a fare l'Italia e allora c'è...