Il dramma del traghetto Norman Atlantic in fiamme.

Alle 5 di questa mattina veniva lanciato l’allarme del traghetto Norman Atlantic battente bandiera italiana. Un incendio a bordo dopo la partenza dalla citta’ di Corfu’ in Grecia con destino Ancona. Con il mare avverso iniziano prontamente le operazioni di salvataggio con imbarcazioni della zona, mentre con il passare delle ore, il traghetto in fiamme andava alla deriva verso l’Albania.

Nel tardo pomeriggio la notizia che il rimorchiatore Marietta Barretta partito da Brindisi era riuscito ad agganciare il traghetto. Solo in questo momento si sono potute iniziare le operazioni di stabilizzazione per poter rimorchiare la nave che continuava ad essere in fiamme alla deriva tra Puglia e Albania, tra Otranto e Valona. A bordo c’erano 478 persone, tra staff e passeggeri, con numerose famiglie con bambini: 44 gli italiani. 161 persone sono state tratte in salvo durante le operazioni di salvataggio effettuate con imbarcazioni d’appoggio ed elicotteri.

Al momento e’ confermata la notizia del decesso di una persona. La vittima e’ stata recuperata dai soccorritori a bordo della Norman Atlantic. Secondo l’ammiraglio Giovanni Pettorino, capo reparto operativo della guardia costiera, l’uomo sarebbe morto nel tentativo di abbandonare la nave buttandosi in mare.

Il traghetto Norman Atlantic aveva fatto emergere alcuni problemi nell’ultima ispezione avvenuta pochi giorni prima, il 19 dicembre, dopo la quale non era stato disposto il fermo della nave.

Presunte porte tagliafuoco non funzionanti e gravi mancanze in materia di sicurezza e soccorso.

Federica SantoniCronacaTopAncona,Grecia,Traghetto,Viaggi
Alle 5 di questa mattina veniva lanciato l'allarme del traghetto Norman Atlantic battente bandiera italiana. Un incendio a bordo dopo la partenza dalla citta' di Corfu' in Grecia con destino Ancona. Con il mare avverso iniziano prontamente le operazioni di salvataggio con imbarcazioni della zona, mentre con il passare...