Come richiedere il Bonus Mamma

Arrivano buone notizie per tutte le future mamme. La legge di stabilità ha previsto un contributo di 800 euro per nascite e adozioni avvenute dal 1° gennaio 2017. Il bonus mamma, potrà essere richiesto da tutte le donne, italiane ed extracomunitarie in Italia da almeno cinque anni che partoriranno o adotteranno un figlio nel 2017. Indipendentemente dal reddito.

Potranno usufruire del bonus mamma anche le cittadine non comunitarie in possesso del permesso di soggiorno Ue per lungo periodo o di una delle carte di soggiorno per familiari di cittadini comunitari. Le donne non comunitarie con lo status di rifugiate politiche o con la protezione sussidiaria sono equipararte alle cittadine italiane.

L’aiuto economico potrà essere richiesto all’Inps per via telematica e sarà corrisposto in un’unica soluzione alle donne che, a partire dal gennaio 2017 ed entro l’anno, arriveranno al settimo mese di gravidanza. La richiesta dovrà essere corredata dalla certificazione del medico specialista del Servizio sanitario nazionale attestante la data presunta del parto. Il bonus spetterà anche a chi nel 2017 adotterà un bambino. In questo caso si dovrà alleggare alla domanda la sentenza definitiva o il provvedimento.

A sostegno della natalità verrà inoltre pubblicato a breve nella Gazzetta ufficiale il decreto della presidenza del Consiglio dei ministri che regola il buono da 1000 euro sugli asili nido, assegnato per ogni figlio nato o adottato a partire dal primo gennaio 2016.

Federica SantoniItaliaTopAdozione,Bambini,Bonus Mamma,Legge di Stabilità,Mamma
Arrivano buone notizie per tutte le future mamme. La legge di stabilità ha previsto un contributo di 800 euro per nascite e adozioni avvenute dal 1° gennaio 2017. Il bonus mamma, potrà essere richiesto da tutte le donne, italiane ed extracomunitarie in Italia da almeno cinque anni che partoriranno...