TORINO – La Juventus ha vinto con il risultato di due a uno sul Real Madrid. La gara di andata della semifinale di Champions League ha regalato un grande spettacolo allo Stadium di Torino dove a segnare per primi sono stati i bianconeri all’ottavo minuto con l’ex di turno Alvaro Morata (22 anni). Diagonale di Tevez solo smanacciato da Casillas e Morata si fa trovare pronto per il tap in. Pareggio momentaneo di Cristiano Ronaldo al 27′ e partita decisa dal rigore (causato da Carvajal che stende in area l’Apache) trasformato da Tevez al 58′.

La partita di ritorno Real Madrid-Juventus si giochera’ mercoledi 13 maggio al Santiago Bernabeu. La Vecchia Signora dovra’ tirar fuori la sua miglior prestazione per continuare a sognare la finale di Berlino. A suo vantaggio ha una statistica: il Real Madrid non e’ mai riuscito a superare le semifinali di Champions League dopo aver perso la partita di andata e questo e’ accaduto per dieci volte.

Il commento di Andrea Pirlo ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo mandato il messaggio che ci siamo, che vogliamo questa finale e che ce la giochiamo fino alla fine a Madrid. Era una partita, ce n’e’ un’altra e serve convinzione: non e’ finita, dobbiamo essere convinti di andare al Bernabeu e poter centrare la finale“. Ricordando il trionfo con la Nazionale in Germania nel 2006, Pirlo ha poi aggiunto “Berlino? La voce rimane sempre impressa, speriamo possa capitare ancora. Al Bernabeu dovremo fare la stessa partita, attenti e concentrati, giocarci la partita. Se vinco lascio la Juve? Prima vinciamo…“.

Andrea TosiCalcioTopChampions League,Juventus,Juventus Real Madrid,Real Madrid
TORINO - La Juventus ha vinto con il risultato di due a uno sul Real Madrid. La gara di andata della semifinale di Champions League ha regalato un grande spettacolo allo Stadium di Torino dove a segnare per primi sono stati i bianconeri all'ottavo minuto con l'ex di turno...