Comprare Vendere Azioni Amazon AMZN

Lo shopping online ormai non è più una novità: è una realtà ormai consolidata che continua a crescere da diversi anni. Secondo delle recenti statistiche, nel corso di questo 2022 ben 2,14 miliardi di persone hanno comprato dei prodotti online. Più del 40% degli italiani che fanno i loro acquisti su internet lo fa con cadenza almeno mensile. Sono numeri che possono dare un’idea concreta di quelle che sono le dimensioni dell’universo dell’e-commerce.

E quando si parla di e-commerce è inevitabile pensare immediatamente al nome più importante dell’intero settore, ovvero Amazon. Il colosso di Seattle è quotato in borsa fin dal 1997, quando i suoi titoli fecero il loro debutto sul Nasdaq con una quotazione di 18 dollari. Oggi le azioni Amazon valgono circa 120 dollari, ma prima dello split 20:1 avevano un prezzo superiore ai 2.500 dollari. Per capire se si tratta di un buon investimento bisogna cercare di prevedere cosa accadrà nei prossimi mesi.

Perché investire in azioni Amazon

Sono davvero tanti i motivi per cui investire in azioni amazon sarebbe un’ottima idea. La prima l’abbiamo già svelata nell’introduzione: il mondo dello shopping online è in continua espansione e Amazon rappresenta il nome di punta di questo settore, con un vantaggio molto importante nei confronti dei diretti concorrenti.

Ma sarebbe un enorme errore pensare che la creatura di Jeff Bezos sia “solo” il più grande sito di e-commerce.

La vera arma segreta di Amazon infatti va individuata nella sua strategia di diversificazione. Infatti, solo estendendo la sua attività anche in altri ambiti il colosso delle-commerce può garantisce uno sviluppo continuo nel tempo (per maggiori informazioni: investire in azioni amazon secondo tradingonline.it).

La strategia di diversificazione e gli sviluppi futuri

Attraverso il lancio di nuove imprese o l’acquisizione di altre realtà strategiche, Amazon oggi ha allargato tantissimo il suo campo di attività. L’e-commerce rimane ovviamente il cuore del suo business, ma non dobbiamo dimenticare il successo che la compagnia sta ottenendo anche nel campo dell’editoria digitale, nella pubblicità, nella produzione e nella distribuzione di contenuti multimediali, nei servizi web e così via.

E poi ci sono anche i negozi fisici Amazon Go ed i marchi di proprietà in vari settori, come quello dell’abbigliamento o della produzione di dispositivi smart. La cosa che colpisce di più è che in questa sua strategia di diversificazione Amazon ha sbagliato davvero raramente: qualcuno probabilmente si ricorderà del flop del Fire Phone, ma si tratta di un caso isolato. Considerando tutto quello che è stato detto, le azioni Amazon meritano assolutamente di essere prese in considerazione per un investimento nei prossimi mesi.

Come investire sui titoli quotati in borsa

Esistono due modi differenti per investire sui titoli quotati in borsa. Il metodo tradizionale prevede l’acquisto delle azioni: in questo modo si diventa azionista, quindi proprietario di una piccola parte del capitale sociale dell’impresa. Gli azionisti hanno diritto a percepire i dividendi, ma se questi non vengono distribuiti, l’unico modo che hanno per ottenere un profitto è vendere le azioni ad un prezzo più alto di quello di acquisto. Insomma, possono guadagnare solo se la quotazione del titolo sale.

Il secondo metodo, che ormai è quello più diffuso, consiste nella negoziazione di CFD, strumenti finanziari derivati che hanno come sottostante i titoli in questione, che in questo caso sono le azioni Amazon. Il trading online con i CFD permette di vendere allo scoperto, quindi si può speculare sulle variazioni di prezzo sia al rialzo che al ribasso. Per eseguire operazioni di questo tipo è necessario affidarsi ad un broker regolamentato: i migliori sulla piazza sono Naga, eToro, capital.com, Plus 500 e LiquidityX.

Federica SantoniEconomiaAmazon,Azioni Amazon,Shopping Online
Lo shopping online ormai non è più una novità: è una realtà ormai consolidata che continua a crescere da diversi anni. Secondo delle recenti statistiche, nel corso di questo 2022 ben 2,14 miliardi di persone hanno comprato dei prodotti online. Più del 40% degli italiani che fanno i loro...