Bomba a mano tedesca trovata in una spedizione di patate.

E’ questa la sorpresa che si sono ritrovati i dipendenti della Calbee Inc, la famosa fabbrica giapponese produttrice di snacks a Hong Kong. Come riferisce il ​​commissario di polizia Wilfred Wong Ho-Hon ai giornalisti, la direzione dell’azienda ha deciso di chiamare immediatamente i soccorsi.

Gli agenti, giunti nello stabilimento pochi minuti dopo, hanno scattato delle fotografie. Il portavoce della polizia, ha confermato l’accaduto riferendo che era pericolosa: “La granata era in uno stato instabile perché era stata sbloccata ma non era esplosa”.

La bomba a mano, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,  è stata recuperata e distrutta. La polizia, ha poi pubblicato un video che mostra gli artificieri che mettono la granata in un sito lontano da insediamenti civili prima di farla esplodere

La bomba a mano era larga otto centimetri e pesava un chilogrammo. Gli esperti ritengono che si tratti di una bomba a mano risalente all’epoca della Grande guerra, abbandonata in una trincea durante la prima guerra mondiale che è diventata un campo di patate e sarebbe stata raccolta con i tuberi. Tuttavia non è raro trovare, tra le tonnellate di patate che giungono negli stabilimenti produttivi, oggetti fuori dal comune, tra cui sassi e palline da golf. “Ma una granata”, “no, non era mai arrivata”.

Questa non è la prima volta che la polizia dell’ex colonia britannica si occupa di vecchie munizioni, ma in genere si tratta di bombe americane sganciate sul territorio caduto nelle mani dei giapponesi durante la seconda guerra mondiale.

Federica SantoniEsteriTopBomba,Guerra Mondiale,Hong Kong,Patate
E' questa la sorpresa che si sono ritrovati i dipendenti della Calbee Inc, la famosa fabbrica giapponese produttrice di snacks a Hong Kong. Come riferisce il ​​commissario di polizia Wilfred Wong Ho-Hon ai giornalisti, la direzione dell'azienda ha deciso di chiamare immediatamente i soccorsi. Gli agenti, giunti nello stabilimento pochi...