Bambino voleva diventare YouTuber ma apre conto in Google AdWords

Un bambino spagnolo di 10 anni voleva diventare YouTuber. Al momento di effettuare la registrazione su YouTube ha sbagliato e ha contrattato della pubblicità. Google era arrivato a chiedere 100 mila euro di saldo.

L’idea con un suo amico di 15 anni, era quella di aprire un account vincolato ad una pagina web creata per parlare di musica. Volevano mettere gli annunci pubblicitari nei loro video per guadagnare soldi. I due fecero un gran errore e invece di creare un profilo basico di YouTube, hanno aperto un account in Google AdWords, il servizio di pubblicità a pagamento di Google. Fonte La Vanguardia.

A effettuare la registrazione il bambino di 10 anni di Alicante, città del Sud della Spagna. Due settimane dopo, in banca vengono caricate varie fatture. le prime erano di 50 euro però poi passarono ad essere da 1500 e 1800 euro. In meno di una settimana erano arrivate a 78 mila euro. Tutte le fatture arrivavano da Google Ireland. La somma totale da pagare era salita a 100 mila euro. Fonte 20 Minutos.

Invece di preoccuparsi, il bambino pensava che le fatture era i benefici che stava raggiungendo con il suo amichetto grazie ai video pubblicati su YouTube. Una volta che i genitori hanno scoperto il fatto, si sono subito rivolti ad un avvocato. La cosa strana che si chiedono ê come sia possibile che Google permetta l’apertura di un servizio di questo tipo senza la verifica dell’età o della carta d’identità. Fonte El Mundo.

Google ha dato questa spiegazione (tradotta):

“Abbiamo analizzato questo caso e non abbiamo ricevuto soldi da questo utente. Andiamo a cancellare il saldo in attesa di AdWords. Molti servizi online, incluso Google AdWords, hanno restrizioni d’uso per l’età. Sappiamo quanto sia importante mantenere l’ambiente sicuro della famiglia in Internet. Per questo i genitori possono trovare informazioni su come farlo presso il Centro Sicurezza Familiare di Google“.

Federica SantoniEsteriTopAlicante,Google AdWords,Spagna,YouTube,YouTuber
Un bambino spagnolo di 10 anni voleva diventare YouTuber. Al momento di effettuare la registrazione su YouTube ha sbagliato e ha contrattato della pubblicità. Google era arrivato a chiedere 100 mila euro di saldo. L'idea con un suo amico di 15 anni, era quella di aprire un account vincolato ad...