Attacco aereo kamikaze di un marito geloso sulla sua casa.

Duane Youd, di Payson, nello Utah, negli Stati Uniti, aveva deciso di porre fine alla sua unione coniugale nel peggiore dei modi, ossia ammazzando la moglie. Come? Effettuando un sorprendente attacco con un aereo, distruggendolo schiantandolo contro la propria casa, poche ore dopo essere stato arrestato e poi rilasciato su cauzione, per aver aggredito sua moglie.

Il folle gesto è accaduto alle intorno alle 2:30 di oggi a Payson, una città di circa 20 mila abitanti a 60 miglia a sud di Salt Lake City, negli Stati Uniti. La donna, il suo compagno e un bambino, che erano in casa al momento dello schianto, sono riusciti a fuggire nonostante la parte anteriore della casa a due piani fosse inghiottita dalle fiamme, mentre lo squilibrato pilota è morto, ha raccontato il sergente di polizia Noemi Sandoval.

Gli investigatori ritengono che l’aereo appartenesse al datore di lavoro di Youd e che volutamente lo ha  diretto in casa sua. Youd era stato arrestato verso le 19:30 di domenica dopo che alcuni testimoni avevano chiamato la polizia per denunciare che stava aggredendo sua moglie.

Questa, per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, una storia che ha dell’incredibile, un altro caso di tentata violenza contro una donna che ha avuto un tragico epilogo con la morte del marito geloso.

Federica SantoniEsteriTopAttacco kamikaze,Gelosia,Moglie,Stati Uniti,Suicidio,Volo aereo
Duane Youd, di Payson, nello Utah, negli Stati Uniti, aveva deciso di porre fine alla sua unione coniugale nel peggiore dei modi, ossia ammazzando la moglie. Come? Effettuando un sorprendente attacco con un aereo, distruggendolo schiantandolo contro la propria casa, poche ore dopo essere stato arrestato e poi rilasciato...