Alejandro Jodorowsky, regista e psicomago

La storia di Alejandro Jodorowsky. Ci sono uomini per i quali il mondo è troppo angusto, troppo reale, troppo ordinario. La loro mente va oltre, hanno il bisogno di pensare in termini cosmici, di andare verso frontiere inesplorate, soprattutto mentalmente. La vita normale non fa per loro. Sono uomini instancabili. Non sempre ciò che fanno viene compreso, né tantomeno condiviso. Enrico Ruggeri ha raccontato, insieme al figlio Pico Rama, la storia di Alejandro Jodorowsky durante la trasmissione Il Falco e il Gabbiano in onda in diretta live alle 15:30 su Radio 24.

Nato in Cile da una famiglia di immigrati ebreo ucraini, Jodorowsky è uno dei personaggi più complessi e affascinati prodotti dalla cultura contemporanea. È uomo di teatro, di scrittura, di magia e di spiritualità. Il suo viaggio affascinante inizia su una nave diretta verso la Francia. Nel 1953, a poco più di 23 anni, lascia il Cile e i genitori per sempre, per cercare nutrimento nella vecchia Europa.

Quando arriva a Parigi conosce subito il famoso Marcel Marceau, a quel tempo ai suoi esordi, e con la sua troupe gira per il mondo dando spettacolo. Diventa ben presto uno dei più stretti collaboratori di Marceau e scrive per lui molti spettacoli. Nel 1957 però fa il grande salto e dal teatro passa al cinema con una sua prima creazione, un adattamento da una novella di Thomas Mann. Il suo primo film, il western psichedelico El Topo diventa un cult, amato anche da John Lennon.

Partito per qualche tempo per il Messico dove studia lo Zen con un maestro giapponese e dirige più di 100 opere teatrali, tornato a Parigi fa altri film, scrive fumetti fantascientifici insieme al disegnatore Moebius e inizia a interessarsi all’arte dei Tarocchi. Da qui inizia un percorso spirituale che lo porta a ideare una forma di guarigione creativa che chiama “Psicomagia” (il libro è acquistabile qui) e che tuttora condivide con chi lo vuole ascoltare nelle conferenze che dà gratuitamente in un caffè di Parigi e in giro per il mondo.

Alejandro Jodorowsky è raggiungibile anche su Twitter dove, grazie alla sua intensa attività, conta oltre 1,21 milioni di affezzionati.

Tutto da guardare questo filmato dal titolo “Alejandro Jodorowsky & Antonio Bertoli – El verdadero origen de la enfermedad” (La vera origine della malattia). In questo video Jodorowsky risponde alle seguenti domandi: chi è Alejandro Jodorowsky? Qual’è il suo rapporto con Antonio Bertoli? Cos’è la Metagenealogia? Quanto è stato influenzato dalle dottrine di fine anni ’60 di Antipsichiatria? Perchè il nostro albero genealogico avrebbe un’influenza traumatica sulle nostre vite? E se l’Italia avesse bisogno di un atto psicomagico? Un tempo suo padre le disse che il fine della vita era la morte, la convinse?

Andrea TosiScienzaTopAlejandro Jodorowsky,Metagenealogia,Psicomagia,Regista,Tarocchi
La storia di Alejandro Jodorowsky. Ci sono uomini per i quali il mondo è troppo angusto, troppo reale, troppo ordinario. La loro mente va oltre, hanno il bisogno di pensare in termini cosmici, di andare verso frontiere inesplorate, soprattutto mentalmente. La vita normale non fa per loro. Sono uomini...