40 cuccioli di tigre nel congelatore di un Tempio Buddista a Kanchanaburi in Thailandia

Orrore in Thailandia. Durante una operazione contro il traffico di animali, la polizia ha scoperto i cadaveri di 40 cuccioli di tigre all’interno di un congelatore in un tempio buddista della città di Kanchanaburi, famosa attrazione turistica a pochi chilometri ad ovest di Bangkok. Il luogo conosciuto come il “Tempio della Tigre” è adesso chiuso al pubblico, ma grazie al turismo aveva 3 milioni di dollari di entrate all’anno.

L’investigazione si era messa in azione dopo diverse denunce di testimoni dei maltrattamenti animali e degli abusi che questi tigrotti soffrivano nel Tempio.

Venivano bastonati e mantenuti in precarie condizioni alimentari e veterinarie. Le autorità locali sono riusciti a salvare alcune tigri vive che erano rinchiuse nelle gabbie.

Negli animali morti sono stati trovati vari microchips installati per la loro registrazione dal Governo tailandese, cosa che fa sospettare che molti di questi cuccioli di tigre erano stati rubati. I monaci del Tempio negano le accuse di traffico di animali, maltrattamenti e furto che ora pesano su di loro. Nel frattempo, le autorità lavorano per scoprire perchè i monaci conservavano nel congelatore i tigrotti morti. Un video su YouTube mostra l’esito dell’operazione (attenzione, immagini che possono turbare la sensibilità di alcune persone).

Valentina ContiEsteriTopCongelatore,Cuccioli Tigre,Kanchanaburi,Tempio,Tempio buddista,Tempio della Tigre,Thailandia,Tigrotti
Orrore in Thailandia. Durante una operazione contro il traffico di animali, la polizia ha scoperto i cadaveri di 40 cuccioli di tigre all'interno di un congelatore in un tempio buddista della città di Kanchanaburi, famosa attrazione turistica a pochi chilometri ad ovest di Bangkok. Il luogo conosciuto come il...